Maggio ricco di iniziative interessanti

Nel mese di Maggio, a Milano e poco distante, ci sono davvero numerose iniziative interessanti nell’ambito dell’innovazione tecnologica e dell’open source, ecco a quali parteciperò:

  • WhyMCA: il 20 e 21 maggio a Milano, due giornate per fare una panoramica sullo sviluppo software in ambito mobile
  • Wordcamp: il 27 e 28 maggio a Milano, con due giornate in cui appassionati di wordpress ci faranno il punto della situazione su questo grande sistema per la gestione dei contenuti
  • ContènTOUR: il 30 maggio a Bologna, un giornata dedicata all’approfondimento su Plone

Analisi del mercato dei CMS Open Source nel 2010

Open Source Market Share 2010 CoverRiporto qui quella che è l’analisi del mercato che ogni anno viene fatta da una importante azienda americana, la Water & Stone, sui Content Management System Open Source.

Non si tratta di una analisi tecnica ma di una analisi molto focalizzata sulla diffusione in generale e che redige un elenco dei primi 20 CMS stilando una vera e propria classifica.

I tre brand che dominano nettamente il mercato sono Joomla!, WordPress e Drupal.

Nel mondo Java, il leader è senza dubbio Liferay mentre su piattaforma .NET è DotNetNuke a dominare seguito a breve distanza da Umbraco.

Si tratta di una ricerca davvero interessante che consiglio a tutti gli appassionati di CMS di leggere attentamente.

Cisco rilascia Cisco Webex Meetings per Android

Webex per AndroidFinalmente posso usare il mio telefono HTC Desire basato su Android per accedere al mio sistema preferito di web conference: Cisco Webex Meeting Center. A disposizione gratuitamente e scaricabile dal Market, con Cisco WebEx Meetings per Android è possibile elencare, partecipare e organizzare meeting al volo oltre a invitare partecipanti o visualizzare contenuti condivisi durante un meeting online.

Per maggiori approfondimenti suggerisco di questo link.

Webex, ottima piattaforma per collaborare a distanza

Il mio lavoro, negli ultimi due anni, mi porta a lavorare in team sempre più allargati, con tante persone e spesso molto lontane.
In un’altra epoca avrei dovuto viaggiare tantissimo, spendere molto e probabilmente non riuscendo a seguire davvero tutto come invece riesco a fare adesso.
Le mie esigenze di collaborazione sono riassumibili con una sola frase: lavorare insieme ad altre persone, condividendo il desktop di un computer, parlando e avendo tutti la possibilità di contribuire.

La soluzione migliore che ho provato, che risolve tutte le mie esigenze e che uso ormai regolarmente da quattro anni è senza dubbio Webex.

Descrivo lo scenario medio che mi vivo:

  • gli interlocutori sono normalmente dotati almeno di una connessione Adsl entry level, liberi professionisti, quindi con poche restrizione di rete, ma anche dipendenti di grosse organizzazioni e quindi con limiti dell’uso della rete spesso impegnativi (quindi porte blocccate, impossiblità di installare client dedicati …);
  • non si può fare affidamento sui sistemi operativi: designer che usano mac osx, sistemisti che usano Linux e molti che usano Windows
  • anche i browser, a ognuno il suo preferito: Firefox, Internet Explorer, Chrome. Ovviamente non posso fare discriminazioni
  • l’audio, forse il più grosso dei problemi: chi non ha le cuffie o il microfono, chi preferisce usare il telefono fisso, chi non ha la possibilità di spendere e non posso obbligarlo a spendere e quindi vuole essere chiamato

Una situazione quindi complicata ma davvero all’ordine del giorno.

Ecco perchè con Webex si risolve tutto, le sue caratteristiche in breve:

  • Multipiattaforma e multibrowser: funziona su Windows, Mac e Linux senza problemi ed usando almeno i quattro browser che al momenti vanno per la maggiore: Internet Explorer, Firefox, Safari e Chrome. Da poco sono addirittura disponibili le app Apple per iPhone ed iPad …attendo con ansia anche la versione per Android 🙂
  • Nessun requisito di rete particolare: le porte TCP IP utilizzate sono quelle classiche (HTTP e HTTPS) … in pratica se riuscite a nvaigare su Internet riuscite a usare Webex.
  • Permette l’uso del video
  • Permette di effettuare conference audio in cui ogni partecipante può scegliere: di usare le periferiche del computer (cuffie e microfono), chiamando un numero telefonico (in qualunque paese del mondo), facendosi chiamare ad un numero di telefono;
  • Durante la sessione di lavoro è possibile condividere il computer in toto oppure solo una applicazione specifica

Per tutti coloro che poi hanno necessità di integrazione, Webex ha un libreria di API davvero potente e integrarlo con i propri sistemi è assolutamente possibile.

Concludendo: se vogliamo ridurre i costi e migliorare la nostra produttività è impossibile non averlo a disposizione.

Ma sono davvero così vecchio ?

Oggi un po’ per scherzo ho fatto una ricerca su Internet per cercare la più vecchia traccia del sottoscritto.

Object Oriented Design in ADA
Object Oriented Design in ADA

Ebbene si, purtroppo, risale al 1992 anno in cui Internet come la conosciamo ora non esisteva ancora.

Si tratta di un post sul newsgroup comp.lang.ada dove disperatamente cercavo qualcuno con cui scambiare esperienza su Adanice …sviluppavo su ADA in occasione della tesi di laurea.

Forse comincio ad invecchiare …

DoYouDrupal a Milano

Giornata di approfondimento su uno dei CMS che intendo approfondire nei prossimi mesi e che in realtà guardo con curiosità ed attenzione già da tempo.

Ho trovato un gruppo di persone molto competente che ha risvegliato in me la voglia di sperimentare e di dedicare ancora più energie allo studio di Drupal.

L’evento avrà vede ancora una data a Milano, sabato 29 maggio …consiglio caldamente un salto.

http://www.doyoudrupal.com

Wordcamp 2010

Anche quest’anno sono riuscito ad assistere ad uno dei miei eventi preferiti: il wordcamp.

Due giornate interamente dedicate a WordPress e con ampio spazio al dibattito … una fortuna per noi milanesi.

Argomenti interessanti, molto più tecnici nella seconda giornata.

Per chi non fosse riuscito ad essere presente, Connexia si è occupata delle riprese e sono ora anche a disposizione le registrazioni al seguente indirizzo per la giornata di sabato e al seguente per la giornata di venerdi.

Un ringraziamento a Wolly per l’impegno nella organizzazione … speriamo che si ripeta a lungo.

Grande Magento

Lo sapevo … Magento, la famosa ed emergente piattaforma  per ecommerce, ha preso il volo ed ora può contare su un investimento di 22,5 milioni di dollari per la sua crescita. L’investimento verrà utilizzato per dare una accelerata a quello che viene definito mobile commerce e alla versione  Software as a Service.

La notizia mi fa’ molto piacere perchè ho sempre studiato questa piattaforma e valutato positivamente il lavoro fatto. Un motivo in più per continuare  a tenerla in considerazione !

Gestione immagini con soluzioni Open Source

In tante occasioni mi sono trovato nella condizione di trovare una soluzione centralizzata per la gestione di immagini soprattutto quando non e’ possibile adottare una delle soluzioni online come Picasa, Flickr, Smugmug probabilmente tanti altri.
In effetti quando non ci e’ possibile pensare di ospitare la soluzione eternamente ai nostri sistemi anche se le soluzioni sopra citate sono eccellenti dobbiamo trovare soluzioni da installare in house.

Gallery
Gallery

E’ una soluzione open source basata, manco a dirlo, su sistemi LAMP (Linux, Apache, PHP e MySQL).
Ogni gallery può contenere un qualunque numero di album il quale a sua volta può contenere un qualunque numero di immagini.
Passiamo in rassegna le caratteristiche salienti:

  • Supporta image magik e netpbm, due interessanti sistemi di manipololazione delle immagini
  • Supporta la Autorotazione delle immagini, le informazioni contenute nelle immagini stesse possono essere automaticamente interpretate per ruotarle in maniera adeguata
  • Permette di gestire i default di qualità e dimensione delle immagini, in questo modo potremo occupare meno spazio di quanto e’ necessario caricando le immagini in qualità sorgente e demandando al server la ottimizzazione desiderata
  • Supporta la personalizzazione del look and feel della Main gallery e del suo comportamento
  • Supporta più lingue per le gallery, 30 lingue gestite
  • Supporta la notifiche via mail di novità di rilievo
  • Permette eventualmente i commenti alle immagini
  • Supporta il Logging, ossia tracciamento di tutte le operazioni effettuate sul sistema
  • Implementa i feed RSS delle gallery
  • Supporta il caricamento via ZIP, in un colpo solo sara’ possibile carciare numerose immagini
  • Abilita l’Embedding nativo con alcuni CMS
  • Permette la personalizzazione della gallery via css e utilizzo dei temi
  • Supporta le friendly URL, quindi migliora le prestazioni in termini di ottimizzazione per i motori di ricerca
  • Supporta alcuni servizi di stampa fotografica
  • E’ in grado di leggere gli EXIF Headers, e’ quindi possibile leggere i contenuti extra presenti nelle nostre immagini
  • Conteggio delle letture
  • Supporta la votazione delle immagini
  • Slideshow
  • Supporto API

Tutte le sue caratteristiche sono interessanti ma quella che merita particolare attenzione  è la disponibilità di API (http://codex.gallery2.org/Development) che apre praticamente il mondo ad una serie infinita di possibilità di integrazioni con la piattaforma, purtroppo al momento solo in ambito PHP. Le API Rest, almeno per ora, sembra che RESTino ancora un miraggio in sviluppo.